responsive web templates

MEMORIE#CONFRONTI

Mostra itinerante - Prima tappa
Dal 24 marzo al 1 luglio 2018 - Villa del Principe, Genova 

Sul confronto tra arte contemporanea e tradizione pittorica antica parte da  Genova il "Grand Tour" della mostra itinerante Memorie#Confronti nei luoghi significativi della famiglia Doria Pamphilj: la Villa del Principe - Palazzo di Andrea Doria a Genova, che per l'occasione inaugurerà due nuove sale; i Chiostri di Santa Caterina a Finale Ligure (Sv); il Castello di Dolceacqua (Im); il Parco dell'Antola a Torriglia (Ge); la Pinacoteca di Palazzo Vitelli alla Cannoniera di Città di Castello (Pg) e gli appartamenti Floridi Doria Pamphilj di Palazzo Doria Pamphilj a Roma.

  

La prima tappa di Memorie#Confronti sarà negli appartamenti della Principessa  della Villa del Principe Andrea Doria a Genova, nelle due nuove sale che saranno per la prima volta aperte al pubblico: il corridoio o andito di Ermes e la sala di Mercurio ed Apollo. Nella dimora che ha ospitato i grandi della storia, da Carlo V a Napoleone, sarà esposta l'opera vincitrice della prima edizione del Premio Memorie#,: Clavis Universalis di Jasmine Pignatelli, un confronto astratto e puro sul tema della memoria che risponde alla sfida, lanciata dal Premio agli artisti 

contemporanei, di cimentarsi con il passato per reinterpretare i temi con cui si  declina, annualmente, la radice Memorie#.


Il Premio vuole promuovere, ogni anno, la creazione di una nuova opera d'arte contemporanea su un tema legato alle opere della collezione, alla storia e ai luoghi delle famiglie Floridi Doria Pamphilj. Il tema del 2018, "Confronti", trae ispirazione da esperienze di arte e 

mecenatismo, e viene affrontato anche dalle copie delle opere di arte antica in  mostra che si riferiscono a tre episodi della tradizione storica e artistica delle tre famiglie.


Il confronto diventa connubio per Raffaello e Francesco Floridi il Tifernate, come  dimostrano le pale d'altare che segnano l'inizio della scuola di Raffaello a Città di Castello: la "Crocifissione Mond o Gavari" di Raffaello e la "Pala Magalotti" del Tifernate, entrambe dipinte per la Chiesa di San Domenico. Il confronto diventa scontro tra Perino del Vaga e Girolamo da Treviso che si gioca sui disegni di un'opera d'arte andata perduta: la decorazione del Salone del Naufragio del Palazzo di Andrea Doria a Genova che causò la fuga di Girolamo, impegnato a 

dipingere la facciata meridionale della Villa.

 

Il confronto, infine, diventa emulazione per Marco Benefial e Giuliano Bugiardini: nelle tele, rappresentanti le Muse e le Arti della Sala dei Velluti della Galleria Doria Pamphilj di Roma, è evidente lo sforzo di Benefial d'imitare lo stile di Bugiardini, precedente di quasi due secoli. 

CLAVIS UNIVERSALIS
di Jasmine Pignatelli

L'opera vincitrice del Premio Memorie# 2018 è in esposizione nella prima tappa della mostra itinerante Memorie#Confronti insieme alle altre due opere finaliste. Lasciati appassionare dal confronto fra arte contemporanea e arte classica, fra passato e presente.
Chiamaci al n° 331-1641490 o clicca sul pulsante per scriverci

MEMORIE#CONFRONTI 2018 opera vincitrice

Inaugurazione e allestimento

CONDIVIDI L'EVENTO